Vincono il Golden Globe 2024 Poor Things e Oppenheimer. Io Capitano no!

Al Golden Globe niente da fare per "Io capitano" di Garrone, trionfano "Oppenheimer" di Christopher Nolan "Poor things" di Yorgos Lanthimos.

Golden Globe

Basato sulla storia del creatore della prima bomba atomica, “Oppenheimer” di Christopher Nolan, ha vinto il Golden Globe 2024 nella categoria dei migliori film drammatici, mentre “Poor things” di Yorgos Lanthimos ha battuto “Barbie” come miglior film leggero o musical. Il premio di miglior film non in lingua inglese è stato ottenuto da “Anatomia di una caduta” di Justine Triet, già Palma d’Oro al Festival di Cannes. Benché entrato in sestina non ce l’ha fattaIo capitano” di Matteo Garrone.

Lily Gladstone prima premiata nativa americana!

Oltre a ciò Christopher Nolan ha vinto anche il premio di miglior regista, sempre per il suo “Oppenheimer”. Sconfitti anche Bradley Cooper (“Master”), Greta Gerwig (“Barbie”) e Martin Scorsese (“Killers of the Flower Moon”)Lily Gladstone di “Killers of the Flower moon” ha ottenuto il Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico. La Gladstone, prima premiata nativa americana della storia, ha iniziato nel ringraziamento usando la lingua dei Blackfeet.

Matteo Garrone non ce l’ha fatta!

Vince come miglior attore protagonista in un film drammatico Cillian Murphy per “Oppenheimer”, pellicola che “incassa” anche la statuetta per il miglior attore non protagonista con Robert Downey Jr. Emma Stone, invece, si afferma come migliore attrice in un film commedia o musical per “Poor things”. Niente da fare per “Io capitano” di Matteo Garrone: come miglior film non in lingua inglese ha prevalso infatti “Anatomia di una caduta”, che si è aggiudicato anche il premio di miglior sceneggiatura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore