Uomini e donne, Nicola rivela che Sara Affi Fella: “Ha inscenato un finto malore con l’ambulanza”

Uomini e Donne: Nicola Panico incontra gli ex corteggiatori di Sara Affi Fella

Nicola Panico, dopo essere venuto fuori il doppio gioco della ex tronista di Uomini e Donne, Sara Affi Fella, in un’intervista in esclusiva a Witty tv ha raccontato tutta la verità sull’ex tronista del dating show di Maria De Filippi.

Uomini e donne, Nicola rivela che Sara Affi Fella: “Ha inscenato un finto malore con l’ambulanza”.

“Per evitare che io venissi in televisione a raccontare la verità ha inscenato un finto malore con l’ambulanza a casa. E l’avrebbero perfino incappucciata per farla andare a Torino dal nuovo fidanzato” ha raccontato Nicola Panico a Witty tv.

Nicola Panico ha poi spiegato come Sara e la sua famiglia gli abbiano rovinato la vita con le molte pressioni ricevute. “E’ giusto che difenda la mia dignità. Per otto mesi sono stato un fantasma. Mi sono completamente fidato di una persona che credevo fosse diversa. Tutto quello che ho visto, in questi mesi di trono, mi diceva che era tutto finto. Che voi gli dicevate cosa fare, che i baci erano finti. Mi diceva che lei era un’attrice.” ha aggiunto.

“Sono venuto a sapere che lei era fidanzata da un mese con l’altro ragazzo. A me la vita l’hanno rovinata. La famiglia l’ha coperta con il suo fidanzato. Lei mi diceva che a fine trono ci dovevamo sposare. Lei si guadagnava i soldi con i followers. Facevamo un figlio, il nostro primo figlio, lo dovevamo chiamare come il mio papà. Non ho guadagnato un centesimo dai suoi contratti.”

“Ho creduto a tutte le sue parole. Lei, ieri pomeriggio, piangeva a telefono dicendomi di non dire nulla e non andare in televisione. Lei mi ha tradito per un giocatore di serie A. Io le andavo stretto perché ero un modesto calciatore dei dilettanti. Non potevo regalarle una borsa costosa. L’attuale fidanzato gli ha fatto un regalo di 3000 – 4000 mila euro. Io, per guadagnarli, ci metto tre – quattro mesi. Sono stato accantonato, usato, da lì ho capito che siete stati usati anche voi” ha concluso Nicola Panico .

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top