Sara Affi Fella racconta il suo dramma dopo lo scandalo ad Uomini e Donne!

A tutt'oggi la Affi Fella dopo il po' po' che è accaduto non si è più mostrata sui social e il suo profilo, su Instagram, è ancora inattivo.
Sara-Affi-Fella-ued-min

A cinque mesi dallo scandalo che l’ha travolta a Uomini e Donne Sara Affi Fella rompe il silenzio. Per chiedere scusa l’ex tronista, che durante la sua partecipazione al programma ha tenuto nascosta la sua relazione con Nicola Panico, ha scelto il settimanale Chi. Al giornale di Alfonso Signorini la ragazza ha parlato a cuore aperto, raccontando dettagli inediti della sua storia.

Non passo per la vittima. Non passo per l’ingenua che ha sbagliato a causa della giovane età, né per la scalatrice sociale disposta a tutto per fama e soldi. Metto la faccia e chiedo scusa” ha dichiarato la Affi Fella. “Chiedo scusa a Maria De Filippi, alla redazione di Uomini e Donne, insomma, a tutti “ ha poi aggiunto “Ho tradito la loro fiducia. Quando ero sul trono ero ancora fidanzata con Nicola, ma non avevo il coraggio di dirlo a chi mi stava offrendo un’opportunità”.

“Io volevo lasciare, Nicola mi diceva ‘continua’”

Sara, per la prima volta da quando il suo ex si è presentato in TV per raccontare la sua verità, ha citato la sua storia con Nicola Panico. Al contrario di quanto sostenuto da lui a Uomini e Donne, lei a Chi ha raccontato: “Più volte ho detto a Nicola che volevo lasciare, lui mi diceva: Continua perché è un’opportunità. Dovevo ascoltare me stessa. Non ho avuto la forza, anzi ne ho approfittato come se fossi ‘drogata’ dalla TV“.

“Sono diventata anoressica”

A tutt’oggi la Affi Fella dopo il po’ po’ che è accaduto non si è più mostrata sui social e il suo profilo, su Instagram, è ancora inattivo. Ma come è stato per lei affrontare tutto questo nella vita reale? “Quando è scoppiato lo scandalo sono stata male. Ho ricevuto minacce, sono diventata anoressica. Ora mi sta seguendo uno psicologo” ha detto l’ex tronista.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore