Trasporti pubblici Milano, in aumento le tariffe da luglio!

Trasporti pubblici Milano, in aumento le tariffe da luglio!

A partire dal 1 luglio 2019 il biglietto ordinario Atm a Milano e nei Comuni dell’hinterland milanese aumenterà da 1,5 a 2 euro. Resterà, invece, invariato il prezzo degli abbonamenti. E coloro che posseggono un abbonamento urbano potranno spingersi fino alla prima cintura dell’hinterland senza il pagamento di un sovrapprezzo. Questa nuova tariffa è stata approvata dall’Assemblea dell’Agenzia del trasporto pubblico locale del bacino di Milano, Monza e Brianza.

Dal 1 luglio 2019 il prezzo dei biglietto mezzi pubblici a Milano e nei comuni dell’hinterland salirà a 2 euro

Il biglietto urbano singolo, inoltre, a differenza di oggi, si potrà usare più volte anche in metropolitana – entro i 90 minuti di validità – e il carnet da dieci corse potrà essere usato da persone diverse. Inoltre, sarà allargata la fascia di validità dei biglietti urbani, che saranno quindi validi anche per arrivare in comuni per cui è ora necessario un biglietto più costoso. Sempre a partire dal primo di luglio, tra Milano, Monza e relative province, si potrà viaggiare con un solo titolo integrato, sia in metropolitana sia in autobus sia in tram.

Come spiegato da Umberto Regalia, presidente dell’Agenzia di bacino del trasporto pubblico locale: «Non abbiamo varato una riforma epocale ma banale, abbiamo semplicemente portato Milano al livello medio di civiltà trasportistica già raggiunto da tante capitali europee che da tempo hanno introdotto il biglietto integrato».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top