Tempesta d’Amore, anticipazioni della settimana dal 25 febbraio al 3 marzo 2019. Fantasmi d’Amore!

Werner, nel giorno del suo settantacinquesimo compleanno, va a fare una passeggiata nel bosco. Qui incontra, come in un sogno, la defunta moglie Poppy!

tempesta-d-amore-poppy-e-werner-min

Ormai la quattordicesima stagione della fortunata soap è agli sgoccioli e, come mostrano le anticipazioni di Sturm der Liebe, Tempesta d’Amore basate sulla trama delle puntate in onda su Rete 4 da lunedì 25 febbraio a domenica 3 marzo 2019, gli ultimi episodi saranno all’insegna della tensione e dei colpi di scena. La serie tedesca attende i suoi fan dal lunedì al venerdì dalle 19:50 alle 20:30; il sabato e la domenica, invece, alle 19:30 fino alle 20:30.

Le anticipazioni di Sturm der Liebe, Tempesta d’Amore, rivelano che Xenia cerca di sferrare il colpo di grazia al suo ex marito, dopo essere venuta a conoscenza dei suoi recenti fallimenti, sopratutto nella vita amorosa. Viktor, intanto, riesce a mettersi sulle tracce di Alicia, scomparsa dopo che Christoph sventa il suo piano contro di lui! Padre e figlio lottano strenuamente l’un contro l’altro, senza esclusione di colpi!

L’insight di Michael e la visione di Werner

Secondo le anticipazioni di Sturm der Liebe, Tempesta d’Amore, nonostante le manovre di Xenia, Michael capisce che ama ancora sua moglie e – insieme a lei – decide di sottoporsi ad una terapia di coppia. Werner, nel giorno del suo settantacinquesimo compleanno, va a fare una passeggiata nel bosco. Qui incontra, come se fosse un sogno, la defunta moglie Poppy!

Una festa in grande stile!

Frattanto, amici e parenti del buon Saalfeld decidono di organizzare per lui una festa in grande stile. Valentina si accorge che suo nonno vuole allontanare Joshua Winter dal Fürstenhof, mentre André ed Alfons commettono una grossa gaffe durante la festa organizzata da Tina per Tom. Mentre il denaro di Jessica Bronckhorst scompare nel nulla gettando la ragazza nel più totale sconforto, in hotel arriveranno i figli di Werner, tra cui l’amatissima Marlene.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore