Stromboli: dopo le esplosioni dal vulcano si torna alla normalità!

stromboli-1024x768-min

Dopo l’eruzione del vulcano Stromboli, la situazione è tornata alla normalità. I vigili del fuoco e i Canadair stanno spegnendo gli ultimi focolai, mentre gli aerei stanno intervenendo sulle zone meno accessibili dell’isola. L’eruzione ha provocato una vittima. Lo ha annunciato all’ANSA il sindaco di Lipari Marco Giorgianni, specificando che si tratta di un turista che stava facendo una escursione sulla cima del vulcano: Massimo Imbesi, trentacinque anni, di Milazzo.  Si trovava lì con un amico brasiliano che è rimasto ferito in modo lieve.

La Protezione Civile ha informato che ci sono state diverse esplosioni con fuoriuscita di lapilli e hanno preso fuoco sterpaglie sui costoni del vulcano. La caduta del materiale piroclastico ha provocato degli incendi nella zona dei canneti. Alcuni turisti per paura si sono lanciati in mare. “C’è stata una potente esplosione. Abbiamo sentito un boato, poi si è alzata una colonna di fumo e lapilli incendiari su Ginostra e fiamme sui costoni del vulcano”. Questa, come riporta “Ansa”, citata da notizie.virgilio, è la testimonianza di alcuni che hanno parlato di una vera e propria “pioggia di lapilli”.

Ancora forte il ricordo del maremoto del 2002!

“C’è stata tanta paura, qui la psicosi di uno tsunami come nel 2002 è ancora molto forte”, hanno detto altre persone. “Vediamo una colonna di fumo nero dal vulcano, abbiamo sentito un boato molto forte, metà dell’isola di Stromboli non si vede”, queste sono le dichiarazioni di un testimone che ha descritto quel che si vede da Lipari.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top