Rottamazione cartelle 2023, ultimi giorni e proroga per i comuni alluvionati

Ultimi giorni per richiedere la rottamazione cartelle 2023, mentre è prevista una proroga per i soggetto dei territori dei comuni alluvionati.
Rottamazione cartelle 2023, ultimi giorni e proroga per i comuni alluvionati

Ultimi giorni per poter accedere alla rottamazione-quater delle cartelle esattoriali 2023. In programma, però, la proroga per i comuni alluvionati. Salvo questa eccezione, le domande per aderire alla Definizione agevolata dovranno essere presentate in via telematica sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione entro domani, venerdì 30 giugno 2023, termine prorogato di due mesi rispetto a quello del 30 aprile 2023 inizialmente stabilito. Questa scadenza non interesserà le zone alluvionate, dove l’adesione è posticipata al 30 settembre 2023, come previsto dal decreto Alluvione (DL n. 61/2023).

Rottamazione quater: la proroga per i soggetti residenti nei territori alluvionati!

Il provvedimento ha stabilito una proroga di tre mesi dei termini per la “Rottamazione-quater”, per i soggetti che alla data del 1° maggio 2023 avevano la residenza ovvero la sede legale o la sede operativa nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Marche e Toscana interessati dai gravi eventi alluvionali. I contribuenti residenti nelle zone dell’Emilia Romagna, delle Marche e della Toscana potranno presentare la richiesta di adesione non entro il 30 giugno, ma entro il 30 settembre 2023. Per tali soggetti, i contribuenti colpiti dagli eventi climatici di maggio suindicati, slittano sempre di tre mesi anche ulteriori scadenze fiscali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore