Riforma pensioni, verso l’introduzione della Quota 100 light!

Il Governo in vista della presentazione del Def è al lavoro sulla possibile introduzione della Quota 100 light per il superamento della legge Fornero.

Riforma pensioni, verso l'introduzione della Quota 100 light!

Il Governo in vista della presentazione del Documento di Economia e Finanza (Def) entro il 27 settembre 2018 è al lavoro sulla possibile introduzione della Quota 100 light per il superamento della legge Fornero. Tra le varie misure previdenziali proposte c’è la cosiddetta “Quota 100” che prevede l’uscita dal mondo del lavoro quando la somma fra età anagrafica e contributi annui versati al fisco raggiunge il valore 100, con un limite minimo a 64 anni e 36 di contributi. Visti gli alti costi stimati per la sua introduzione si sta pensando ad una sua versione light. Vediamo di seguito in cosa consiste.

Riforma pensioni: in cosa consiste la Quota 100 in versione light.

Secondo il quotidiano economico il Sole 24 ore, l’esecutivo guidato dal premier Giuseppe Conte per ovviare alla problematica della differenza sostanziale tra i calcoli Inps e le speranze dei tecnici di Lega e M5s, starebbe pensando di varare una Quota 100 “light”, più morbida e meno impattante in modo da non rimanere inguaiati nella prossima Legge di Bilancio.

La “Quota 100 light” consiste nell’introdurre a partire per il 2019 un sistema basato sul solo calcolo contributivo e conteggio dei versamenti figurativi per un massimo di due annualità per tutti coloro che hanno 64 anni di età. Tale versione consentirebbe di restare su un costo da 4 miliardi di euro e di andare in pensione anticipatamente a prescindere dal raggiungimento dei 41 anni di contribuzione. Con questa proposta la riforma costerebbe circa 4,7 miliardi di euro. Solo a partire dal 2020, dunque, la quota 100 entrerebbe gradualmente a regime.

Al momento, questa soluzione è solamente una possibile opzione per riformare il sistema previdenziale e consentire a coloro che ne hanno diritto di andare in pensione anticipatamente.

.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore