Meteo Natale e Santo Stefano 2019. Previsioni del tempo per i giorni di festa in arrivo

Previsioni meteo per Natale e Santo Stefano

Il fine settimana è stato caratterizzato dal cattivo tempo in Sardegna, Lazio, Campania, Calabria con temporali, raffiche fino a 150 km/h e mareggiate con onde alte fino a 10 metri. Le previsioni per il 24, 25 e 26 dicembre 2019 mostrano un deciso miglioramento con prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso. La vigilia di Natale vedrà addensamenti compatti lungo le aree alpine centro occidentali con nevicate oltre i 1500 metri, ma bel tempo sul resto del nord, del centro e sulla Sardegna. A parte locali addensamenti sulla Sicilia e la bassa Calabria, è previsto cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del Meridione.

Previsioni per Natale 2019 il 25 dicembre 2019

Per il giorno di Natale è previsto bel tempo in tutto il Paese, fatta eccezione per degli addensamenti compatti su Sicilia e Calabria tirreniche con piogge e rovesci sparsi.

Previsioni del tempo per Santo Stefano il 26 dicembre 2019.

Giovedì 26 dicembre 2019 il tempo si avvia ad un peggioramento con nubi basse su Liguria, alta Toscana, Pianura Padana ed aree costiere tirreniche centromeridionali con la possibilità di qualche isolato debole piovasco. Il cielo sarà velato nel centro-sud, mentre resiste il bel tempo nel resto del Paese.

Temperature, mari e venti

Nel periodo preso in esame le temperature minime saranno in aumento sulle aree alpine e prealpine occidentali e su quelle appenniniche settentrionali, mentre saranno in diminuzione nella Pianura Padana, al centro-sud peninsulare. Le temperature massime saranno in aumento sulle Alpi e Prealpi centro occidentali, l’Appennino centro settentrionale, su Sicilia e Sardegna, sulla Calabria meridionale. Per quanto riguarda i venti, saranno moderati su Sicilia e Sardegna con locali rinforzi sulla Sardegna orientale e lungo le aree costiere. Il Mar Ionio sarà da agitato a molto agitato, lo Stretto di Sicilia, il Tirreno, il Mare ed il Canale di Sardegna, il Mar Ligure ed il Basso Adriatico saranno, invece, da molto mossi ad agitati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top