Michele Bravi rischia fino a 7 anni per omicidio stradale

Michele Bravi è indagato per il reato di omicidio stradale rischiando fino a 7 anni di carcere. Il cantante è risultato negativo ai test su alcol e droga.
Michele Bravi rischia fino a 7 anni per omicidio stradale

Il vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi – secondo quanto ricostruito dalla Polizia – era alla guida di un’auto a noleggio e avrebbe fatto inversione a U centrando in pieno una moto BMW, con la donna a bordo. Tale ricostruzione è stata però contestata dalla difesa del cantante, secondo cui avrebbe svoltato a sinistra per accedere ad un passo carraio.

“Per il legale lo scontro sarebbe avvenuto quando la manovra era già iniziata. Saranno i magistrati ad esprimersi, sulla base di rilievi e perizie sui veicoli, sottoposti a sequestro. Intanto Bravi, che è risultato negativo ai test su alcol e droga, è indagato per il reato di omicidio stradale, un atto dovuto dopo il decesso della donna, che in base all’articolo 589 bis del codice penale prevede, in caso di condanna, una pena da due a sette anni.” ha dichiarato l’avvocato di Michele Bravi.

Michele Bravi è indagato per il reato di omicidio stradale rischia fino a 7 anni di carcere

Michele Bravi è indagato per il reato di omicidio stradale rischiando fino a 7 anni di carcere. Il cantante è risultato negativo ai test su alcol e droga. Il suo legale, Gabrielli ha anche riferito che il suo assistito confida nel lavoro della magistratura per la determinazione delle responsabilità nel sinistro ed esprime profondo dolore per quanto accaduto, al punto di aver deciso di annullare i prossimi impegni.

Nel comunicato si legge: “Giovedì sera, Michele è rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui purtroppo la conducente dell’altro veicolo interessato, non è sopravvissuta. Confidiamo nel lavoro della Magistratura nella determinazione delle responsabilità del sinistro. Quanto accaduto ha certamente ed intimamente sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a Michele”.

E ancora: “In questo momento nel rispetto del dolore di tutti, gli impegni professionali presi in precedenza saranno annullati. Nello specifico: i due live di domenica 25 novembre presso il Teatro Principe di Milano sono ANNULLATI il live di mercoledì 28/11 a Roma presso la location Largo Venue è ANNULLATO. Vi preghiamo di rispettare il silenzio di Michele in modo che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore