Maturità 2018: il Miur ha pubblicato le materie per la seconda prova!

Maturità 2018: il Miur ha pubblicato le materie per la seconda prova

Mercoledì, 31 gennaio 2018, il ministero dell’Istruzione ha pubblicato quali saranno le materie della seconda prova per l’esame di Maturità 2018. La seconda prova, cambia da indirizzo a indirizzo, al contrario del tema di italiano della prima prova, che è uguale per tutti gli istituti. La seconda prova riguarda principalmente le materie che hanno caratterizzato il tipo di scuola frequentata dagli studenti nel loro corso di studi (liceo, istituto tecnico o istituto professionale) e ogni anno il ministero dell’Istruzione decide quale materia sarà inserita nell’esame.

Maturità 2018: le materie della seconda prova.

Le materie della seconda prova dell’esame di maturita 2018 saranno: greco per il liceo classico, matematica per lo scientifico, scienze umane per il liceo delle scienze umane, economia aziendale per l’indirizzo amministrazione, finanza e marketing degli Istituti tecnici, scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera degli Istituti professionali.  L’elenco completo delle materie scelte per la seconda prova sono disponibili sul sito del MIUR. Le materie affidate ai commissari esterni sono state individuate dichiarano dal ministero:  “in modo da assicurare un’equilibrata composizione della Commissione”. Sulla pagina del sito del Miur nella sezione dedicata all’Esame di Stato sono disponibili anche l’elenco delle materie affidate ai commissari esterni.

Le dichiarazioni della ministra Valeria Fedeli.

La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha dichiarato: “Alle ragazze e ai ragazzi che affronteranno le prove a giugno faccio un grande in bocca al lupo. So che questo momento era molto atteso, come ogni anno. Si tratta del primo rito ufficiale che apre il percorso che nei prossimi mesi vi condurrà verso l’Esame”. Ha poi aggiunto: “Anche quest’anno la macchina della Maturità si è messa in moto per garantire che tutto si svolga nel migliore dei modi: c’è un grande lavoro dietro le prove che svolgerete”. Ed ha spiegato la Fedeli, le materie della seconda prova: “sono state individuate anche quest’anno scegliendo tra quelle che caratterizzano maggiormente il corso di studi“. Ha concluso, la ministra: “Ringrazio fin da ora le docenti e i docenti per l’impegno che metteranno nell’accompagnarvi verso l’esame”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top