Influenza: in arrivo un nuovo ceppo ad altro rischio!

Fin dall'inizio del 2018, l'influenza non ha dato tregua a nessuno, tanto che sono state molte le strutture ospedaliere in difficoltà.
Influenza: in arrivo un nuovo ceppo ad altro rischio!

Fin dall’inizio del 2018, l’influenza non ha dato tregua a nessuno, tanto che sono state molte le strutture ospedaliere in difficoltà. Ciò è avvenuto sia dal punto di vista della disponibilità dei posti letto per i ricoveri, che dell’organizzazione. Ora il peggio sembra essere passato, tuttavia un nuovo pericolo si è presentato in maniera strisciante e silenziosa, soprattutto tra i bambini e gli anziani.

Si tratta del cosiddetto virus Yamagata, nuovo ceppo influenzale che ha innalzato ancor di più il numero dei casi di soggetti colpiti dall’epidemia. oggi come oggi Giovanni Rezza, il direttore del dipartimento Malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, adombra l’eventualità che ci possa essere una nuova ondata di influenza a causa del virus A-H3N2.

Milioni e milioni a letto con l’influenza!

Nelle prime settimane di gennaio si è manifestata, e va avanti a tutt’oggi, quella che è considerata una delle peggiori influenze che si sono registrate negli ultimi quindici anni, superando di gran lunga anche il virus diffusosi a cavallo tra il 2004 e il 2005 e la pandemia della stagione invernale del 2009-2010. I dati raccolti da Influnet, il portale tenuto in continuo aggiornamento dall’ISS (Istituto Nazionale della Sanità), hanno messo in luce un vero e proprio bollettino di guerra: sono più di otto milioni le persone malate, 50 le fenomenologie più gravi e ben 7 i morti.

Di questi, oltre 60mila casi sono stati registrati solo nel modenese. Nonostante i decessi abbiano avuto come elemento comune delle patologie che hanno indebolito ulteriormente il sistema immunitario dei pazienti, è piuttosto allarmante la possibilità che l’influenza possa avere complicanze imprevedibili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore