Elezioni europee 2019, le dichiarazioni di Nicola Zingaretti!

Chi è Nicola Zingaretti, il nuovo segretario del Pd

Domenica 26 maggio 2019, si svolgeranno le Elezioni europee 2019, per il rinnovo del Parlamento Europeo. Il PD aderisce al gruppo del PSE insieme all’SPD tedesco, al Partito Socialista Francese e spagnolo e alle forze progressiste dei vari Paesi dell’Unione Europea. Quattro sono i punti fondamentali attorno ai quali ruota il programma della lista comune Pd-Siamo Europei, creata dal segretario Nicola Zingaretti e l’ex ministro Carlo Calenda: le Persone, il Territorio, la Sicurezza e il nuovo concetto di Democrazia da sviluppare al meglio in Europa. Vediamo insieme le dichiarazioni di Nicola Zingaretti rilasciate al sito quotidiano.net.

L’intervista di Nicola Zingaretti!

Alla domanda dove ha sbagliato il centro-sinistra, Nicola Zingaretti ha risposto: “I governi di centrosinistra sono riusciti a portare l’Italia fuori dalla crisi. Non hanno però compreso in pieno e affrontato con la forza necessaria il sentimento di solitudine, di precarietà e di paura di milioni di persone di fronte ai cambiamenti epocali in atto, legato soprattutto all’aumento delle diseguaglianze.”

“Con il voto di 1.600.000 italiani ho ricevuto un mandato chiaro: voltare pagina e mettere in campo una nuova proposta politica, unitaria e in sintonia con la vita reale del Paese – ha aggiunto – Il nostro popolo ci ha chiesto unità, idee e coraggio. Con un grande sforzo collettivo, siamo riusciti a fare quello che solo pochi mesi fa sembrava impossibile: una lista unitaria con una proposta per cambiare l’Italia con quella che abbiamo definito una ‘economia giusta’ e salvare l’Europa dalla minaccia dei sovranisti. Siamo l’unica alternativa credibile al governo del fallimento“.

Durante l’intervista al quotidiano.net, Nicola Zingaretti, ha aggiunto: “Noi vogliamo cambiare l’Europa, i sovranisti vogliono picconarla. Ma senza Europa l’Italia non conterebbe più nulla nel mondo, questo bisogna dirlo chiaro. Non possiamo metterci da soli a competere contro la Cina e altre potenze internazionali. Saremmo sicuramente travolti. Con l’Europa, saremo più forti per affrontare le sfide globali e i pericoli di quest’epoca”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top