Digitale terrestre in 5G, in arrivo un nuovo decoder per vedere la tv!

Dal 2020 tutte le regioni italiane saranno coperte servizio televisivo digitale di nuova generazione. Occorrerà acquistare nuovi decoder e TV.
Digitale terrestre in 5G, in arrivo un nuovo decoder per vedere la tv!

Dal 1 gennaio 2020 al 30 giugno 2022 tutte le regioni italiane saranno coperte dal nuovo servizio televisivo digitale di nuova generazione. Per poter vedere le trasmissioni occorrerà acquistare nuovi decoder e TV. Si tratta di un passaggio obbligato a causa del 5G e del nuovo formato di visualizzazione con standard MPEG-4 disposto a favore del nuovo aggiornamento Digitale Terrestre. Con i vecchi decoder che funzionano con MPEG 2 non sarà possibile ricevere il segnale.

Digitale terrestre in 5G, in arrivo un nuovo decoder per vedere la tv.

La questione in merito al nuovo decoder per il digitale terrestre in 5G è al momento ancora non chiara. Lo scopo è quello di incentivare l’alta definizione con strategie riconducibili ai sistemi Sky, in cui si ritrovano contenuti 4K con HDR fruibili tramite parabola e decoder dedicato.

L’amministratore Delegato Renato Farina, di Eutelsat Italia, intervenuto all’auditorium di MIlano ha spiegato: “Eutelsat è pronta a mettere in campo un piano di incentivi per agevolare il passaggio delle televisioni locali su HOTBIRD: Si punta ad arginare le conseguenze più estreme derivanti dalla liberazione della banda 700 MHz. La piattaforma satellitare possiede capacità trasmissiva e potenza di banda adeguata”.

“Assicurare una copertura uniforme del territorio – ha aggiunto – ma anche pun segnale in alta definizione per le emittenti regionali”. Sarà questa probabilmente la strada per portare anche sui canali in chiaro i tanti anelati contenuti in 4K e HDR che già da tempo le emittenti pay come Sky e Netflix riservano ai propri abbonati. Naturalmente, a patto che siate muniti di un televisore compatibile.”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore