Decreto Lavoro, al centrodestra viene meno la maggioranza in Commissione!

Il voto della commissione Bilancio sul parere al nuovo pacchetto di emendamenti è finito in pareggio, e dunque la maggioranza è andata sotto.
Bruno Astorre, senatore del Pd, si è suicidato in uno degli uffici del Senato

Il centrodestra va sotto al Senato sul Decreto Lavoro: in effetti il voto della commissione Bilancio sul parere al nuovo pacchetto di emendamenti, all’incirca una decina, da parte della relatrice Paola Mancini di FdI, è finito in pareggio con dieci senatori di maggioranza, assenti gli esponenti di Forza Italia, e altrettanti dell’opposizione, e in conseguenza di ciò la maggioranza è andata sotto.

Convocata una conferenza dei capigruppo!

A questo punto la commissione è stata sospesa, dal momento che manca il parere necessario per esaminare in aula le nuove proposte di modifica che sono state presentate questa mattina. In conseguenza di ciò dovrà essere convocata una conferenza dei capigruppo per prendere una decisione su come i lavori dovranno essere portati avanti.

I duri commenti di Elly Schlein e Giuseppe Conte!

L’opposizione ha commentato in maniera severa quanto accaduto, in particolare il PD. La segretaria Dem Elly Schlein è tagliente e lapidaria: «Questa maggioranza non sta in piedi». E ancora: «La maggioranza è nel caos». Duro anche il commento di Giuseppe Conte. Il leader del Movimento Cinque Stelle parla chiaramente di «Meloni allo sbando» riferendosi al doppio stop, «sul Mes e ora sul Decreto lavoro».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore