Bus in fiamme, al via iter cittadinanza per Ramy, il 13enne che ha chiamato i carabinieri!

Bus in fiamme, al via iter cittadinanza per Ramy, il 13enne che ha chiamato i carabinieri!

E’ stato dato al via iter per concedere la cittadinanza al ragazzino tredicenne egiziano che ha chiamato i carabinieri salvando i suoi compagni di classe. “Ramy è come se fosse mio figlio e ha dimostrato di aver capito i valori di questo Paese – ha affermato il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini -. Per atti di bravura o coraggio le leggi si possono superare“. Inoltre, saranno avviate le pratiche per la cittadinanza anche per Adam El Hamami, l’altro 13enne che ha dato l’allarme del bus dirottato.

Al via iter cittadinanza per Ramy e Adam, i ragazzini che hanno dato allarme

Il vicepremier e ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio, ha ribadito: “Nei giorni scorsi avevo inviato una lettera proprio ai ministeri competenti per chiedere loro di conferire la cittadinanza per meriti speciali al piccolo Rami. Sono felice di aver convinto anche Salvini sulla cittadinanza a questo bambino“.

Il primo commento di Rami è stato “Sono felice, non me l’aspettavo” e il padre ha detto “Ha fatto i salti di gioia mi hanno telefonato per dirmi che il ministro Salvini ha chiamato la polizia e ha comunicato che mio figlio avrà la cittadinanza. Siamo felicissimi e di questo lo ringraziamo molto“. Il titolare del Viminale ha annunciato che incontrerà i cinque ragazzi della scuola Media “Vailati” e i 12 carabinieri che sono stati coinvolti nel dirottamento dello scuolabus.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top