Albano si difende dalle accuse di terrorismo: “Non ho mai fatto nulla, ora l’Ucraina si scusi”

Al Bano Carrisi ospite nella puntata di Domenica Live di oggi 4 novembre 2018!

L’Ucraina ha inserito anche Albano Carrisi nella lista degli individui considerati una minaccia alla sicurezza nazionale. Nella black list ci sono ora 147 persone, come viene riferito dall’agenzia Interfax. Il cantante di Cellino San Marco ai microfoni di Radio2, si è difeso da questa decisione presa dal ministero della Cultura ucraino. Vediamo insieme cosa ha dichiarato Al Bano nell’Intervista.

Al Bano si difende dalla decisione presa dal ministero della culura ucraino di inserirlo nella lista degli individui minaccia alla sicurezza

Addirittura potrei attentare alla sicurezza nazionale, ma stiamo dando i numeri?” ha detto Albano Carrisi ai microfoni di Radio 2. E ancora: “non ho mai fatto niente contro nessuna nazione, tanto meno l’Ucraina. Ho cantato anche per il loro presidente e non riesco a capire da dove nasca questa cosa“. Tutto sarebbe nato dall’apprezzamento di Al Bano nei confronti di Putin.”Se mi fanno una domanda avrò il mio diritto di rispondere come la penso. Ma questo non vuol dire che sono contro l’Ucraina” ha spiegato Al Bano.

Albano Carrisi ha poi aggiunto: “non ho mai detto mezza parola contro l’Ucraina. Mi aspetto anche delle scuse“. Dunque, al cantante di Cellino San Marco non intende passare per un terrorista: “Io mi considero un uomo di pace” ha detto infatti Al Bano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MyMagazine.news

Informazioni sull'autore

Scroll to Top